Sorvegliato speciale. Sturzo a Londra nel mirino dell'Ovra

Titolo: Sorvegliato speciale. Sturzo a Londra nel mirino dell’Ovra
Autore: Fanello Marcucci Gabriella
Dati: 2006, 308 p., brossura
Formato: PDF / EPUB

Forse non è stata mai svolta una ricerca sull’investimento finanziario che il fascismo dedicò alle “investigazioni” della polizia politica. E forse non sarebbe neppure possibile, trattandosi, molto probabilmente, di “fondi riservati”. Si può tuttavia avanzare un calcolo presunto, per così dire a campione, e si potrà constatare che si tratta di una spesa molto ingente. È sufficiente prendere, come test d’indagine, le investigazioni svolte per sorvegliare un “fuoriuscito”, come venivano definiti gli esuli politici, che era sì un po’ speciale, ma che non era certamente l’unico ad essere sorvegliato assiduamente: Luigi Sturzo, fondatore e già segretario politico del Partito popolare italiano. Giacciono nell’Archivio centrale dello Stato, in due diverse collocazioni, oltre mille fogli che si riferiscono a “Sturzo don Luigi, fu Felice, antifascista”. Sono questi documenti che costituiscono la fonte inedita del presente lavoro. Questi, uniti alla rivisitazione di altri archivi ed altre fonti, permettono di ricostruire, anno dopo anno, talvolta giorno per giorno, la vita di Sturzo esule a Londra, i suoi viaggi, le sue amicizie, le sue letture, le lettere che scriveva o riceveva, i suoi studi, i suoi pensieri. E anche, pur nella sua schiva riservatezza, la sua spiritualità.